Era finto ai domiciliari a giugno per aver commesso maltrattamenti ed atti persecutori nei confronti della sua ex compagna. La scorsa notte i carabinieri, durante un controllo, lo hanno arrestato di nuovo perché era evaso.

I fatti
La scorsa notte a Veroli i Carabinieri del Nucleo Radiomobile della Compagnia di Alatri, durante un servizio perlustrativo di controllo del territorio, hanno arrestato P.D., 35enne del posto, resosi responsabile del reato di "evasione".

L'uomo, già censito per stupefacenti e reati contro il patrimonio e la persona, dal giugno scorso era sottoposto agli arresti domiciliari per aver commesso maltrattamenti ed atti persecutori nei confronti della sua ex compagna. I militari operanti, a seguito di un controllo, hanno verificato che il 35enne non era presente presso il luogo in cui era sottoposto agli arresti domiciliari in quanto allontanatosi arbitrariamente.

A seguito di accertamenti effettuati i militari hanno rintracciato il 35enne poco dopo, e lo hanno arrestato di nuovo. Come disposto dall'A.G., è stato nuovamente sottoposto al regime degli arresti domiciliari.