Omron - Oggi le organizzazioni sindacali, unitamente alle RSU dello stabilimento di Frosinone, sono state convocate, presso Unindustria, dopo i due giorni di
sciopero del 23 e 24 giugno 2020, al fine di analizzare la situazione aziendale in riferimento alle tematiche emerse nel precedente incontro dello scorso 5 giugno.

"Nell'incontro -fanno sapere in una nota congiunta i sindacati-  in coerenza con il mandato conferitoci dai lavoratori, abbiamo affrontato il confronto in modo serio, puntuale e responsabile con lo scopo dichiarato di salvaguardare sia i livelli occupazionali (diretti e somministrati), sia quelli salariali, attraverso la realizzazione di un piano industriale alternativo
e credibile che permetta a Omron e a tutti i lavoratori non solo un presente ma soprattutto un futuro.

Il confronto, iniziato alle 14 e terminato alle 19, non ha permesso alle parti di raggiungere un'intesa, in quanto l'azienda, in riferimento alle proposte fatte dalle Organizzazioni Sindacali, ha dichiarato che aveva necessità di esplorare il mandato da pare della controllante al fine di dare una risposta concreta e
reale sulle richieste pervenute.

Le parti pertanto hanno aggiornato l'incontro a martedì 7 luglio, presso Unindustria Frosinone, al fine di continuare il confronto, nell'augurio che questo possa realizzare le giuste condizioni atte a definire un accordo tra le parti."