L'ufficio postale di Sant'Ambrogio sul Garigliano è ancora aperto in regime di Covid-19, cioè è chiuso per tre giorni alla settimana. Per questo l'amministrazione comunale guidata dal sindaco Sergio Messore ha scritto all'azienda, perché lo sportello torni operativo per sei giorni alla settimana anche nel piccolo centro.
«In conseguenza dell'emergenza sanitaria causata dal coronavirus l'apertura dell'ufficio postale presente sul territorio comunale è stata ridotta ai soli giorni del martedì, giovedì e sabato in luogo della precedente apertura di tutto l'arco della settimana», ha spiegato il primo cittadino.

Il protrarsi di tale situazione scaricando disagi alla popolazione anche in considerazione della circostanza che lo sportello di Sant'Ambrogio è usato da utenti di paesi limitrofi. La popolazione del piccolo centro della Valle dei santi è inoltre composta perlopiù da anziani che hanno difficoltà a spostarsi altrove.

Non meno importante, tra le motivazioni che hanno spinto il sindaco Messore a scrivere a Poste Italiane, è il fatto che l'apertura in soli tre giorni della settimana causa assembramenti e mette a rischio il distanziamento sociale necessario per fronteggiare l'emergenza. «Si richiede di procedere con somma urgenza al ripristino dell'apertura del ufficio postale per sei giorni alla settimana», ha sollecitato Messore.