Un gruppo imprenditoriale in forte crescita, con importanti investimenti anche nel settore della logistica in varie parti del Lazio e anche in altre regioni d'Italia. L'ultimo in ordine di tempo l'acquisto dell'ex Videocon di Anagni. E quello dell'imprenditore Carmine Cardinale che si racconta alle telecamere di "Business Life", in onda questa sera sul canale 821 di Sky.

L'imprenditore
In uno dei suoi saggi, l'economista Peter Drucker scrisse che dietro ogni impresa di successo c'è qualcuno che ha preso una decisione coraggiosa. Il coraggio della scelta è ciò che contraddistingue il vero imprenditore, quella fermezza che lo porta a vivere il cambiamento come un'opportunità, l'ostacolo come un vantaggio. È questo lo sguardo fermo e al contempo visionario con cui Carmine Cardinale affronta ogni giorno la vita e il lavoro, attento al presente ma sempre rivolto al futuro, consapevole che un uomo incapace di avere visioni non realizzerà mai una grande speranza né mai potrà dare il via a una grande impresa.

Ma Carmine Cardinale ha fatto molto più di questo realizzando un gruppo industriale che si è imposto nel panorama nazionale e internazionale come primaria realtà nei settori della termoidraulica e della ferramenta. Parte della sua storia, l'ha raccontata alle telecamere di Business 24, la Tv del Lavoro, nel programma Business Life in onda questa sera a partire dalle ore 20:15 sul canale 821 di Sky.

Cardinale si racconta
«L'esperienza ultratrentennale dell'azienda nasce dal progetto denominato Dianboiler che ho intrapreso negli anni 80 per la produzione di scaldabagni elettric», afferma Cardinale. «Inizialmente l'attività era concentrata prevalentemente sul mercato estero, ma la voglia di dare il mio contributo per la crescita e lo sviluppo del mio territorio, mi ha presto riportato nel Vallo di Diano e spinto ad aprire altre aziende nel frusinate». «E oggi Dianboiler - prosegue - è solo uno dei numerosi marchi facenti parte della vasta gamma di articoli a disposizione. Da lì è iniziata laformazione della galassia che ha in Italia la progettazione, lo sviluppo, la produzione e lo stoccaggio dei materiali e all'estero, una ramificata rete di vendita».

L'acquisto dell'ex Videocon
Recentemente con una delle società che si occupa del settore immobiliare del gruppo, la Secomit Srl, ha acquistato un nuovo stabilimento, l'ex Videocon di Anagni. «Avevo necessità di ampi spazi per potermi affacciare anche sul mercato del Nord Italia poiché con gli stabilimenti già presenti nel Lazio non era più possibile pensare a prospettive significative di crescita per via di uno spazio ridotto», chiarisce. I numeri dell'ex storico stabilimento.

«I 180.000 metri quadrati, di cui circa 75.000 coperti, rappresentano la seconda area produttiva per dimensioni in tutta la provincia di Frosinone e tra le prime nel Lazio. Il processo di reindustrializzazione del sito è già stato avviato ed entro fine anno sarà operativo e vedrà impiegati circa 200 nuovi dipendenti. Poi, man mano che i lavori di ristrutturazione verranno completati, si aggiungeranno altre unità operative».

«L'idea - va avanti - è quella di dare nuova vita al sito industriale creando sviluppo e occupazione». Di questo e molto altro parlerà questa sera sul canale Sky l'imprenditore Carmine Cardinale, che consolida di giorno in giorno i risultati già ottenuti e ne raggiunge di nuovi, andando avanti senza fretta e senza sosta, con il passo sicuro di chi ha costruito da zero un futuro per un intero territorio.