A caccia di perdite con una sfera intelligente. Domani Acea Ato 5 svolgerà un'importante attività sperimentale per monitorare lo stato di una parte dell'asta adduttrice degli Aurunci, per individuare rotture e perdite idriche. Una tecnologia innovativa che ha il vantaggio di consentire una "radiografia" della rete senza dover effettuare scavi e sbancamenti. Acea è costantemente impegnata nella tutela della risorsa idrica, l'individuazione delle perdite lungo le principali aste adduttrici può risultare complicato per la collocazione delle infrastrutture che si estendono in zone difficilmente raggiungibili e monitorabili e sulle quali potrebbero esserci perdite che incidono sul bilancio idrico.

È sufficiente introdurre nella conduttura una sfera intelligente dotata di trasmettitore a ultrasuoni Gps sincronizzato che, grazie a un sistema di sensori collocati lungo la rete, trasferisce tutte le informazioni rilevate a un computer in grado di acquisire costantemente i dati e di rielaborarli, "raccontando" cosa c'è nella condotta analizzata man mano che la palla, trasportata dal flusso dell'acqua, procede lungo l'adduttrice. La sperimentazione interesserà parte dell'asta degli Aurunci, e un tratto di 12 chilometri che ricade in territorio del Comune di Vallerotonda. L'individuazione puntuale delle perdite consentirà ad Acea di effettuare riparazioni mirate e precise. Se l'esito della sperimentazione sarà incoraggiante potrà essere esteso a tutte la rete.

Sarà necessario diminuire del 50% la portata dell'adduttrice con sospensione del flusso idrico, dalle 9 alle 23 di domani per tutti i Comuni che sono alimentati da quel tratto. L'ad di Acea Ato 5, Roberto Cocozza: «Perseguiamo concretamente l'obiettivo di ridurre le perdite sui nostri schemi idrici, anche adottando le migliori tecnologie disponibili sul mercato che, coniugate con la professionalità e la competenza dei nostri tecnici, garantiscono l'efficientamento del servizio».

I Comuni interessati: Arpino; Atina: frazione Capodichino; Ausonia: Selvacava; Belmonte Castello; Campodimele; Casalattico; Casalvieri; Cassino: Montecassino e zone limitrofe; Castrocielo: centro storico, parte alta; Colle S. Magno; Esperia; Falvaterra: frazione Valle Moritola; Fontana Liri: frazione Starnella e parte alta; Pastena; Pico; Piedimonte: parte alta; Pontecorvo: frazione Tordoni e S. Oliva; Rocca d'Arce; Roccasecca: centro storico, parte alta; Santopadre; Sant'Elia: frazione Cese; Terelle; Villa Latina: frazione Colle Santo; Villa S. Lucia: centro storico, parte alta.