Si sente male mentre è a pesca, soccorso dalla Guardia costiera di Gaeta. È successo ieri pomeriggio sulla scogliera di Vindicio a Formia. Paura per un sessantasettenne, A.A., di Frosinone. L'uomo, in compagnia di un amico, aveva raggiunto Formia per la sua passione, quella della pesca, quando improvvisamente si è accasciato a terra.
La notizia è giunta alla sala operativa della Guardia Costiera di Gaeta tramite il servizio sanitario del 118, contattato proprio dall'amico del ciociaro. Emorragia cerebrale la prima ipotesi del personale sanitario intervenuto.

I militari della Guardia Costiera, giunti sul posto, hanno avuto modo di constatare l'impossibilità di recuperare via terra lo sfortunato pescatore a causa della conformazione della scogliera. Le operazioni di soccorso, possibili solo via mare, hanno reso pertanto necessario l'impiego della motovedetta in servizio di ricerca e soccorso e di un gommone. Il pescatore sportivo è stato così trasbordato sul gommone della Guardia Costiera e con l'assistenza di un medico è stato trasferito al porto di Formia dove è stato affidato ai medici già presenti in banchina, per i successivi accertamenti all'ospedale "Dono svizzero" della città del Golfo.