La Pro Loco di Veroli è stata ed è un pilastro solido a supporto del Comune, quale avamposto di accoglienza e organizzazione. Ora accetta una nuova scommessa, sostenere la ripartenza dopo l'emergenza sanitaria. Veroli è pronta a riscrivere una nuova stagione tutta declinata in sicurezza. In questo quadro Covid free, sarà essenziale il ruolo che l'associazione, in accordo con i suoi volontari, potrà giocare. A veicolo di questi nuovi progetti si pone il protocollo pensato e studiato dall'amministrazione e da tecnici che hanno posto le proprie competenze a servizio della città.

Veroli Sicuramente, sarà il filo conduttore che permetterà di godere della città nel rispetto delle regole senza lasciare indietro bellezza e cultura. Turismo e sicurezza, dunque, un binomio imprescindibile per tentare la sferzata della ripartenza. Proprio muovendo da questa combinazione vincente, il direttivo della Pro loco ernica nelle persone del presidente Gianluca Scaccia, Franco Igliozzi e Daniele Iaboni, ha incontrato virtualmente le guide turistiche accreditate della Provincia di Frosinone per fare insieme il punto della situazione. Grazie alla loro professionalità unita alle garanzie del protocollo, sarà possibile sposare un'azione sinergica per offrire visite guidate in sicurezza. A introdurre i termini della ripartenza, proprio il presidente dell'associazione.

«Il nostro obiettivo principale resta la valorizzazione del territorio. Stanno già arrivando numerose richieste di avventori, tanti dei quali interessati a rimanere più di qualche giorno: questo segna la riscoperta del turismo di prossimità. Questo fine settimana vedrà la riapertura del nostro ufficio, nel rispetto delle norme e adottando tutte le precauzioni del caso. Potremmo così iniziare nuovamente ad occuparci della logistica e dell'accoglienza nella nostra città nonché dell'apertura dei siti, fornendo supporto alle guide».

«A breve, sarà poi disponibile un sistema ad hoc per poter prenotare la propria visita e saranno comunicati orari e modalità - continua a spiegare il presidente della Pro loco Gianluca Scaccia - Questo permetterà di visitare Veroli in diverse fasce orarie avvalendosi della competenza delle stesse guide abilitate».
Un lavoro possibile grazie al connubio vincente con l'amministrazione guidata dal sindaco Simone Cretaro, che confida nella sinergia mettendo a disposizione il contributo prezioso dei volontari del servizio civile.
«Con la ripresa delle attività in sede - ha chiosato Gianluca Scaccia - riprenderanno anche i tesseramenti. Nella quota è compresa la Sif card, la carta che permette di accedere a tutti i musei inseriti nel circuito Sif, il "Sistema integrato del Frusinate", di cui il comune di Frosinone è capofila.