Ancora disagi all'ospedale S. Scolastica, e i sindacati scendono in campo di nuovo. La Uil Flp lancia un nuovo allarme: «Questa condizione sta causando notevoli disagi all'utenza e impedisce di rientrare in un regime di normalità dalla fase alta dell'emergenza Covid-19.

Ci sono dei punti sotto la lente - sottolinea il sindacato - Come mai in un ospedale sede di Dea di primo livello si determina una tale incredibile situazione di mancanza di personale di anestesia, mentre in altri nosocomi non sede di Dea l'organico non è così ristretto; se la Asl ha messo in atto una attività aziendale ricognitoria e distributiva relativamente alle risorse di personale medico di anestesiologia; quali sono i provvedimenti strutturali che la Asl ha approntato, fuori dei meri atti estemporanei privi di prospettiva, al fine di garantire la riapertura di tale servizio. È inaccettabile quanto si sta verificando all'ospedale poiché tale situazione non permette la fruizione di un servizio fondamentale».