Nuovi cassonetti per la differenziata, bonifiche e lotta ai furbetti della differenziata. Queste le armi messe in campo dal comune di Piedimonte San Germano per mantenere il decoro della città e combattere gli incivili. Partendo dai nuovi cassonetti, l'assessorato alla manutenzione e rifiuti in collaborazione con la società De Vizia, in seguito a sopralluoghi effettuati periodicamente, sta effettuando la sostituzione e l'integrazione dei cassonetti nei condomini di via Cimabue «affinché - spiega il primo cittadino, Gioacchino Ferdinandi - ci sia più capacità nelle postazioni della raccolta e perché con il tempo gli stessi carrellati sono soggetti ad usura».

Intanto, sono terminate le opere di bonifica di via Pagliuchella e del piazzale sito in viale Tiziano dove nei giorni scorsi sono stati raccolti un congelatore, 15 pneumatici, vecchi pezzi di auto, mobili, panchine in ferro. Oltre a vestiti, plastica, vetro e tanto altro. Si tratta di un intervento di bonifica diviso in tre tappe: lunedì c'era stata la bonifica del materiale rifiuto urbano e dell'indifferenziato; sabato quella dei Raee e dei rifiuti solido-ingombranti, mentre nei prossimamente ci sarà la pulizia con un escavatore e il ritiro del materiale che ormai è radicato tra erbacce, terreno e spine.
«Si invita la cittadinanza - continua il primo cittadino - ad una maggiore collaborazione mediante segnalazioni tempestive di tutti quei soggetti che non seguono le regole della raccolta differenziata o abbandonano i rifiuti».

Non cala l'attenzione nemmeno sull'abbandono dei rifiuti, fenomeno che accomuna Piedimonte San Germano a tanti paesi del Cassinate. «La lotta all'abbandono dei rifiuti non si ferma, anzi continua mediante le fototrappole gestite dalla polizia locale che hanno permesso in questi mesi di risalire agli autori di numerose trasgressioni» ha concluso il sindaco Ferdinandi.