"Io non cado nella rete": il Convitto INPS "Principe di Piemonte" di Anagni approda in finale. Un gioco a squadra sulla conoscenza di internet e dei suoi pericoli nascosti nell'utilizzo del web e dei social network. "Io non cado nella rete" è un progetto realizzato in collaborazione con il dipartimento di Psicologia Dinamica e Clinica dell'Università Sapienza di Roma con l'Università di Cassino destinato agli studenti delle scuole secondarie di secondo grado e a quelle del terzo anno delle scuole secondarie di primo grado. La fase eliminatoria del torneo nazionale si è conclusa con successo per il Convitto INPS "Principe di Piemonte" di Anagni.

Le tecnologie digitali e la convergenza tra queste, connettività e comunicazione, sono agente attivo di profondi cambiamenti sociali, culturali, politici ed economici. Una grande soddisfazione per i ragazzi del Convitto INPS "Principe di Piemonte" di Anagni che nonostante il periodo di emergenza legata al Covid-19, hanno continuato la preparazione con la didattica a distanza, guidati dalla professionalità della docente Ivana Cipolla che ha portato, ancora una volta, ad un risultato straordinario, frutto di un intenso lavoro di preparazione e di studio durato mesi sia in presenza sia a distanza. La squadra composta da convittori e semiconvittori Noemi Corsi, Daniele Silvestri, Sofia Cesari, Federico Censi, Ronald Aglioso e Lorenzo Corsi approderà alla finale nazionale che è in programma nel mese di ottobre. In bocca al lupo!