Due incidenti domenica pomeriggio a Ceccano. Uno in via Badia in cui sono rimaste lievemente ferite due donne a bordo di un'auto che si è ribaltata e l'altro in località La Botte, che ha visto coinvolte un'auto, con a bordo una coppia, e una moto su cui viaggiava un'altra coppia. Lievi ferite per la donna sulla moto. Circa due settimane fa un altro incidente che ha coinvolto una residente e un automobilista di passaggio, mentre a ottobre scorso ad avere la peggio è stato Daniele Massa, presidente provinciale di Gioventù Nazionale, e candidato alle amministrative nella lista di FdI, che stava rientrando a casa. E proprio Massa si fa portavoce dei residenti da tempo esasperati.

«È nato un comitato spontaneo che coinvolge molte persone residenti in via Anime Sante, Sr 156 a Ceccano, ma con cui si potranno interfacciare tutti i cittadini che percorrono quotidianamente questo tratto di strada ad alto rischio - rende noto Massa - Nel tempo, il tratto della regionale è stato scenario di numerosi incidenti dovuti principalmente all'alta velocità e ha ingenerato giustificati timori, soprattutto in chi abita nella zona. È notizia del giorno l'incidente di domenica scorsa, l'ultimo di una serie, che ha fatto giungere sul posto molti residenti esasperati per verificare di persona. Di qui la necessità di dare voce alle istanze di questi cittadini preoccupati che vogliono trovare una soluzione permanente, prima che accadano l'irreparabile.

Il neo costituito comitato presenterà con estrema solerzia, una missiva ad Astral Spa affinché, dopo un attento sopralluogo, possa rendersi conto di quanti rischi si corrano nell'immettersi sulla carreggiata e chiederemo l'installazione di efficienti dissuasori di velocità». Ricordiamo che sulla strada, nell'intersezione tra via Anime Sante e viale Fabrateria Vetus, verrà realizzata una rotatoria grazie al finanziamento richiesto, nel luglio del 2018 dall'ex amministrazione Caligiore e che, dopo i vari passaggi di quella Giunta, l'8 gennaio il commissario straordinario Giuseppe Ranieri ha firmato la delibera in cui da l'ok al progetto definitivo relativo alla messa in sicurezza della regionale 156.