Verranno distribuiti nei prossimi giorni i beni di prima necessità raccolti grazie all'impegno delle Confraternite di Veroli Centro, in collaborazione con la Caritas. I membri delle Confraternite del Santissimo Sacramento di Sant'Erasmo, dell'Addolorata e di Santa Maria Salome hanno voluto fare un gesto concreto nei confronti di tanti concittadini bisognosi di assistenza.

«Nel periodo dell'emergenza Covid-19, il Comune e tante realtà associative hanno organizzato collette e distribuzioni di buoni spesa per andare incontro alle necessità di tanti nostri fratelli meno fortunati - raccontano i sacerdoti delle parrocchie di Veroli centro, don Andrea Viselli, don Angelo Maria Oddi e don Giovanni di Dio - Noi abbiamo preferito intervenire nella fase successiva, quando i riflettori stanno per spegnersi e c'è la falsa illusione che tutto sia tornato alla normalità. Il nostro aiuto giunge in un momento in cui, esauritasi la prima ondata di aiuti, non è venuta meno la richiesta di un sostegno concreto da parte di tante famiglie».

«Dobbiamo ringraziare tutte quelle persone che si sono volute impegnare in questa raccolta donando quanto potevano, e i commercianti che si sono messi a disposizione - concludono - La generosità con cui Veroli ha risposto è la più grande prova che qui da noi la solidarietà gode di ottima salute». I beni donati sono stati confezionati da alcuni volontari, che provvederanno in seguito alla consegna dei pacchi. La Veroli che rinasce è tutta qui: nei piccoli gesti dei suoi cittadini, sempre disposti a fare quel qualcosa in più per la comunità in cui vivono.