Corpus Domini con furto! Qualcuno ha sottratto il materiale necessario per allestire strade e altarini durante l'assenza dei volontari impegnati nella decorazione. La comunità cristiana di San Giorgio non ha voluto rinunciare alla celebrazione del Corpus Domini. Per questo, domenica, indossata la mascherina e a debita distanza gli uni dagli altri, i fedeli hanno realizzato i tradizionali tappeti di fiori.

In serata, il parroco don Pius Miclaus è passato a benedirli, portando in processione il Santissimo Sacramento. E il ringraziamento della gente è andato proprio al sacerdote della parrocchia di San Giorgio Martire che ha permesso, anche quest'anno, nonostante la situazione, ma naturalmente richiedendo che tutti si attenessero alle normative vigenti, di onorare la festa del Corpus Domini, «cercando di vivere la quotidianità riportando una realtà, apparentemente tranquilla», hanno spiegato i cittadini. La giornata si è avvalsa della collaborazione di tanti, i collaboratori comunali, i volontari che si sono adoperati nella realizzazione dei disegni, chi ha procurato i materiali, i negozi di fiori.

«Un grazie va a tutti quelli che, nonostante tutto, credono ancora nella comunità - lo spirito dei volontari -, perché solo prendendo i piccoli pezzi del nostro cuore e mettendoli in ogni creazione, facciamo sì che diventino un atto d'amore».