Si è spento a 91 anni Armando Del Greco, personaggio di spicco di Cassino. Del Greco era stato consigliere comunale e assessore per anni al Comune della città martire. Anni difficili ma pieni di speranza, quelli della ricostruzione, quelli in cui sembrava tutto possibile, quelli in cui la politica era fatta di azioni per il bene della comunità, per far rinascere economia e tessuto sociale e creare prospettive.

Tutti lo ricordano come presidente del Consorzio di Bonifica Valle del Liri, un vero punto di riferimento per il territorio. Indimenticabili i suoi racconti sugli anni della guerra, che lui ha vissuto quando era solo un bambino.
In diverse occasioni, infatti, ha portato la sua testimonianza agli studenti di Cassino, ricordava le scene, i suoni, le immagini ma raccontava con pacatezza, in maniera precisa e poi si apriva alle descrizioni di quanto era accaduto dopo.

Di quel sentimento di rinascita che ha caratterizzato la sua generazione. Un uomo sorridente e gentile che ha avuto un ruolo di spicco non solo negli anni della ricostruzione. In occasione dei suoi 90 anni, il 3 gennaio del 2019, gli era stata consegnata una targa in Comune alla presenza di numerosi ex amministratori ed ex sindaci. Un momento emozionante.

Quando ieri si è diffusa la notizia della morte di Del Greco la comunità si è stretta alla famiglia per la dolorosa perdita. Oltre a essere un amministratore e un politico, Armando Del Greco è stato un marito amorevole, un padre affettuoso e un nonno fantastico, ha lasciato in chi lo ha conosciuto un ricordo indelebile.
Il funerale sarà celebrato oggi nella chiesa di Sant'Antonio alle 17.