Furto repentino di piante e fiori: prese di mira due attività del centro storico. Una edicola e un distributore di benzina, sembrano essere di particolare interesse agli occhi dei ladruncoli con un particolare "pollice verde".

L'opinione pubblica si interroga: semplici furti ad opera di ragazzacci oppure dispetti a due attività portate avanti da due giovani che fanno di tutto per ripartire dopo il periodo nero segnato dalla pandemia?

«Siamo stufi  - spiegano - di lottare giornalmente contro i mulini a vento, fatichiamo e non poco per rimettere in moto le nostre attività curando anche l'aspetto esteriore delle nostre strutture ma a niente serve».

«Ogni giorno  - ricordano - come mettiamo dei fiori e delle piante per abbellire, puntualmente veniamo presi di mira da sciacalli, ladri di una bassezza unica. Un altro problema concludono è bloccare le persone che gettano i rifiuti nei raccoglitori, buste piene di materiali di qualsiasi natura. Scambiandoli come cestini di casa».