Una bella storia quella che giunge da Supino dove dodici volontari del servizio civile universale tra i 19 e i 28 anni, attivato per la prima volta nel paese grazie al sindaco Gianfranco Barletta, hanno attivato un progetto interessante.

Ne fanno parte del progetto "Supinambiente" Giovanni Bernardi, Giorgia Boni, Andrea Caprara, Ambra De Meis, Luca De Santis, Arianna Favorita, Michael Fontana, Giorgia Giussoli, Marco Marocco, Francesca Reame, Marco Tomasi e Marco Tucci.

«Il 20 febbraio abbiamo iniziato questo progetto con entusiasmo  - raccontano i volontari - ma, dopo soli 20 giorni, è stato messo a dura prova dallo scoppio della pandemia. Grazie anche ai suggerimenti dei nostri operatori del progetto  - ricordano - abbiamo ritrovato la giusta carica nel riadattare il nostro lavoro in questo difficile momento storico, cercando soluzioni alternative per la continuazione del progetto: da casa tramite social».

La novità.
«Abbiamo creato il blog serviziocivilesupino.com, uno strumento virtuale di partecipazione e interazione con i nostri concittadini. I supinesi hanno risposto attivamente inviando filmati e articoli inerenti diverse tematiche (ambiente, sport, cucina…)».
I volontari gestiscono anche la pagina Facebook Servizio Civile Supino https://www.facebook.com/ser viziocivilesupino/: uno strumento diretto di comunicazione ed interazione con le persone.
Poi hanno avviato tante iniziative che stanno riscuotendo successo nella popolazione.