Distrutta la statua del patrono San Leonardo, costernazione e rabbia per un episodio riprovevole del quale si stanno interessando i Carabinieri di Sgurgola. Ieri mattina alcuni cittadini amanti della montagna, mentre percorrevano la zona, entrati per recitare una preghiera al cospetto della statua del patrono San Leonardo, hanno trovato la statua stessa gettata a terra e fatta a pezzi.

Un sentimento di rabbia e dolore si è impadronito degli escursionisti, i quali hanno avvisato il sindaco Antonio Corsi il quale, recatosi immediatamente sul posto, è stato colto da irrefrenabile furia di fronte al gravissimo gesto. Pare che anche la Casa Parrocchiale denominata Oasi San Leonardo abbia subito le attenzioni dei delinquenti privi di scrupolo e di morale, che ne avrebbero danneggiato gli infissi e gli interni. Una giovane dona visibilmente emozionata, trattenendo a stento le lacrime. Nel tardo pomeriggio Corsi, recatosi personalmente presso la caserma del Comando Stazione Carabinieri diretta dal com.te Sodano, per provvedeva a sporgere denuncia.