Un fiore per Serena Mollicone, per ricordare una ragazza solare barbaramente assassinata e per chiedere che sia fatta finalmente giustizia, nel nome della battaglia portata avanti con tenacia dal "papà coraggio" Guglielmo.

Nella ricorrenza del diciannovesimo anniversario del ritrovamento del corpo di Serena, si è svolta ieri mattina, in località Fontecupa, oggi denominata "Fonte Serena", una semplice ma toccante cerimonia promossa dai sindaci di Arce Luigi Germani e di Fontana Liri Gianpio Sarracco.

Presenti alla commemorazione il luogotenente dei carabinieri Domenico De Innocentis, il maresciallo Domenico Bos, il presidente della protezione civile "Santa Barbara" Vittorio Casciano, l'ispettore di polizia comunale Massimo Cimaomo e tanti cittadini. Dopo la benedizione del parroco don Pasqualino Porretta, i sindaci hanno deposto fiori sulla lapide che ricorda Serena.