I militari della stazione di Vico nel Lazio, dopo approfondite indagini seguite alla denuncia presentata lo scorso mese di aprile da parte di un 36enne del luogo, hanno denunciato un 31enne della provincia di Napoli, già censito per reati contro il patrimonio e la persona, per "truffa".

I carabinieri hanno appurato che quest'ultimo, grazie all'utilizzo di uno specifico sito internet, si era fatto accreditare sul proprio conto un bonifico bancario della somma di circa 420 euro, mediante carta postepay a lui intestata, come pagamento di una polizza assicurativa relativa all'autovettura della vittima.

Le indagini espletate, hanno consentito di verificare che il tagliando assicurativo era invece palesemente falso e che il 31enne aveva messo in atto altre truffe simili in passato, facendosi accreditare denaro in cambio di certificati assicurativi risultati essere poi fraudolenti.