Vallecorsa a fianco delle attività commerciali: via alle misure per la ripartenza. Con delibera di giunta del 20 maggio, numero 41, ha ritenuto opportuno modificare per l'anno 2020 le scadenze di pagamento di alcuni tributi. In particolare sono stati oggetto di revisione i termini riguardanti la tassa di occupazione spazi e aree pubbliche (Tosap), i quali saranno prorogati al 31 ottobre 2020 per tutti i pagamenti in scadenza nel periodo dall'1 marzo al 30 giugno; dell'imposta comunale sulla pubblicità annuale, con proroga sempre al 31 ottobre per i pagamenti tra il 1 marzo e il 30 giugno.

Stessa decisione di proroga per l'imposta municipale propria, il cui acconto, in scadenza il 16 giugno, è differito al 31 ottobre 2020. "L'emergenza sanitaria e le relative restrizioni adottate per il contenimento del contagio da Covid-19 hanno causato danni all'economia in generale, ma in particolar modo alle piccole attività commerciali e artigianali che rappresentano una realtà importante per i piccoli comuni come il nostro", queste le ragioni espresse dall'amministrazione comunale e alla base della delibera di giunta.

Nello stesso avviso con cui è stata data notizia del differimento, la giunta guidata da Michele Antoniani ha espresso la volontà del Comune di esonerare dal pagamento della Tari e sostenere con un contributo "una tantum" tutte le attività produttive del paese rimaste chiuse durante l'intero periodo di lock-down, sottolineando come appunto gli uffici comunali stiano elaborando alcune verifiche finalizzate a poter esplicare le procedure necessarie a tal fine. Presto dunque seguiranno misure concrete, nella speranza di superare questo momento difficile.