Nuova aggressione dell'inviato di "Striscia la Notizia" Moreno Morello a Ceccano. E' la seconda volta che accade in poco tempo e sempre nell'ambito dei servizi che il tg satirico sta realizzando sul caso di "Sandokan", l'uomo già noto ai telespettatori per essere accusato di aver truffato il personale dell'ospedale Santa Corona di Pietra Ligure (Savona) vendendo mascherine che non sono mai state spedite. E per aver minacciato il noto inviato, in occasione del primo servizio sull'argomento, addirittura con una scimitarra.

Oggi è successo di peggio. Come riporta anche il sito ufficiale di "Striscia la Notizia". Dove è scritto: "Dramma sfiorato oggi pomeriggio a Ceccano dove Moreno Morello e quattro operatori di Striscia la Notizia sono stati violentemente aggrediti con pugni, lanci di sassi, bastoni e attrezzi da giardino durante le riprese di un nuovo servizio su Sandokan". Morello, come detto, si era già recato a Ceccano per un primo servizio sulla truffa delle mascherine. "Oggi - prosegue la nota di "Striscia" - dopo aver ricevuto altre segnalazioni da cittadini raggirati, nel primo pomeriggio è tornato da lui per concludere l'inchiesta, ma "Sandokan", questa volta supportato da due parenti, ha accolto la troupe del Tg satirico con pugni, lanci di sassi, bastoni e attrezzi da giardino".

«Sono stati momenti di panico. Un mio operatore è finito a terra dopo un pugno e gli aggressori hanno urlato "Ti uccido!"», ha dichiarato l'inviato. Solo l'arrivo di cinque pattuglie dei carabinieri ha posto fine alla violenta aggressione che si è conclusa con l'arresto dei tre uomini. 

La nota ufficiale dei carabinieri
Sull'accaduto poco fa il comando provinciale dei carabinieri ha diramato una nota ufficiale in cui viene ricostruito l'episodio: "Oggi pomeriggio, nel corso di un servizio televisivo di Striscia La Notizia (4 operatori più Moreno Morello), la troupe veniva aggredita con bastoni, rastrelli e pugni da tre soggetti (due fratelli, Angelo e Alessio, e il loro zio Luigi) artefici di varie truffe on-line per la vendita di mascherine dpi e altri oggetti di varia natura. I militari della Stazione di Ceccano, intervenuti immediatamente, hanno cercato di bloccare i facinorosi ma sono stati anche loro strattonati e spintonati. Durante le operazioni, il cane di uno dei tre ha morso alla gamba un maresciallo dei carabinieri strappandogli il pantalone e il calzettone ma senza provocare ferite. Sul posto si è quindi portata anche una pattuglia dei carabinieri forestali (che hanno elevato una sanzione amministrativa nei confronti del proprietario del cane per mancanza di microchip).
I tre aggressori, invece, sono stati arrestati e sottoposti al regime degli arresti domiciliari presso le proprie abitazioni.

Dell'incredibile episodio si parlerà sicuramente nell'ambito del Tg satirico in onda su Canale 5.