Venti persone per volta e per un massimo di trenta minuti. Sono alcune delle regole predisposte dal sindaco di Pontecorvo, Anselmo Rotondo, in merito alle visite che è possibile effettuare all'interno del cimitero di Pontecorvo e di Sant'Oliva. Nella giornata di ieri il primo cittadino ha emesso un'apposita ordinanza con cui ha disciplinato gli orari e le modalità di apertura dei camposanti della città fluviale nel periodo estivo. Una determina che stabilisce il tutto e che sarà in vigore a partire dal primo giugno e fino al 31 agosto.

Gli orari di apertura, in questo lasso di tempo, saranno dalle sette alle tredici dal lunedì alla domenica escludendo solo il martedì che sarà il giorno di chiusura settimanale. Ma non è tutto. Nel prendere i dovuti provvedimenti si è dovuto necessariamente tener conto anche dell'emergenza sanitaria in atto legata alla diffusione del Covid-19. Uno stato di emergenza che, come annunciato dal Governo con appositi decreti, andrà avanti anche nella bella stagione. Nello specifico sono state adottare una serie di misure necessari per evitare la diffusione del virus. Per questo motivo sarà consentito l'accesso all'interno delle strutture cimiteriali a un numero massimo di venti persone.

E le stesse potranno rimanere nel cimitero per non più di trenta minuti. Sarà consentito anche l'ingressi di massimo due persone per ogni nucleo familiare.
Per entrare all'interno dei cimiteri è obbligatorio essere muniti di mascherina di protezione e di guanti.
Non potranno essere utilizzati i servizi igienici e sono assolutamente vietati assembramenti sia all'interno che all'esterno delle aree cimiteriali, tutti dovranno mantenere la distanza di sicurezza di almeno un metro.