«Non possiamo parlare di allarme droga nella Città di Fiuggi, ma certamente esiste un problema come in tutte le Comunità legato alla diffusione della tossicodipendenza», così il sindaco di Fiuggi, Baccarini, il vicesindaco e delegato alla polizia locale, Marina Tucciarelli, sono intervenuti tempestivamente a seguito del ritrovamento di alcune siringhe in due zone di Fiuggi.

«Ribadiamo che pur non essendoci un allarme legato alla tossicodipendenza, ci siamo immediatamente attivati per contrastare questa piaga che da decenni affligge giovani e meno giovani», ricordano. «Abbiamo deciso di adottare tre contromisure: la nostra polizia locale con il comando stazione dei Carabinieri di Fiuggi stanno intensificando i controlli; la seconda misura riguarda la prevenzione e invitiamo i cittadini a segnalare al alla municipale il ritrovamento di siringhe e involucri per l'uso delle stesse. Infine annunciano il sindaco e vicesindaco quest'anno si potrebbe pensare di destinare i proventi delle contravvenzioni per l'acquisto e il potenziamento del sistema di videosorveglianza, come già sperimentato lo scorso anno con l'acquisto del Targa System»