Un week-end che gli operatori commerciali del nord Ciociaria aspettavano da tempo. Gli Altipiani, Filettino e Campo Staffi sono stati presi d'assalto da proprietari di seconde case e dagli amanti della montagna.

Una bella boccata d'ossigeno per le attività commerciali che prevedono un'estate all'insegna del pienone.
Se da un parte, però, c'è il rallegramento per l'enorme afflusso, dall'altra c'è la preoccupazione dei sindaci di Filettino e Arcinazzo Romano che hanno visto, o gli hanno riferito, di molti assembramenti, di gente senza mascherina.

Questo atteggiamento ha indotto il sindaco di Filettino Gianni Taurisano a chiudere il parco Graziani onde evitare assembramenti, mentre il sindaco di Arcinazzo Romano Giacomo Troja in un duro e giustissimo comunicato condanna "comportamenti incivili che non rispettano l'ambiente ed il territorio, vedi l'abbandono di bottiglie, bicchieri, fino a usare le strade pubbliche come dei bagni a cielo aperto.  Tutto questo mette in serio pericolo il percorso di contenimento della propagazione del contagio".

Per questo il sindaco Troja usa il pugno duro:«Riteniamo che tale situazione sia inaccettabile; se permarranno così le cose verranno adottate misure drastiche, come una limitazione degli orari di apertura degli esercizi pubblici, la chiusura dei parchi, dei giardini, di tutte le piazze e persino di alcune strade non solo del centro storico ma anche degli Altipiani di Arcinazzo». Forse prevenire è meglio che…morire