«Oggi, (ieri, ndr) parte la procedura per richiedere il Reddito di emergenza, una misura che aiuterà in modo concreto 2 milioni di persone messi ancor più in difficoltà dal Coronavirus e che ora potranno ricevere fra i 400 e gli 800 euro al mese» spiega il Ministro del Lavoro, Nunzia Catalfo.

L'Inps infatti ha attivato, nella giornata di ieri, il servizio per la presentazione delle domande di Reddito di emergenza, misura straordinaria di sostegno al reddito introdotta per supportare i nuclei familiari in condizioni di difficoltà economica causata dall'emergenza epidemiologica da COVID-19, istituita dall'articolo 82 del Decreto legge n. 34 del 19 maggio 2020.

Dopo aver effettuato l'autenticazione al servizio, sono consultabili i manuali che forniscono le indicazioni per la corretta compilazione della richiesta. Si ricorda che, per avere diritto al Rem, bisognerà possedere, cumulativamente i seguenti requisiti: residenza in Italia, verificata con riferimento al componente richiedente il beneficio; reddito familiare inferiore al Rem spettante, patrimonio mobiliare familiare 2019 inferiore a 10.000 euro, accresciuto di 5.000 euro per ogni componente successivo al primo, fino a un massimo di 20.000 euro; Isee inferiore a 15.000 euro.

A breve sarà disponibile sul sito dell'Inps la circolare esplicativa, con le indicazioni di dettaglio relative alla disciplina della misura. Una ulteriore misura di sostegno in un momento di grande difficoltà.