Intervenire con progetti a sostegno delle famiglie.
Ed è proprio per questo che occorre mettere la discussione al centro dell'agenda politica pontecorvese.
A lanciare l'appello nei giorni scorsi era stato Davide Luzzi di "Fronte civico per Annalisa Paliotta". Una proposta presentata in Comune lo scorso 18 maggio. Nel documento si sottolineava la difficile situazione che si trovano a vivere i bambini e le loro famiglie a causa dell'emergenza sanitaria determinata dal Covid-19.

Per questo motivo, secondo Luzzi, occorre «intervenire, come comunità per il diritto dei bambini e dei ragazzi a dedicarsi al gioco, ad attività ricreative e educative».
Politiche fortemente incentivate dal decreto "Rilancio" pubblicato nei giorni scorsi sulla Gazzetta Ufficiale. Le adesioni a questo progetto non si sono fatte attendere e tra le prime a dare la propria disponibilità c'è l'associazione "Un fiume di…" che, attraverso il suo presidente Andrea De Zorzi ha aderito al progetto.

Una adesione che è andata anche sotto il profilo pratico conlo stanziamento da parte dell'associazione di un contributo economico del loro fondo cassa. «Raccolgo l'assist per ribadire l'importanza del fondo per le politiche della famiglia - ha affermato il presidente De Zorzi -. Il decreto Rilancio ha messo a disposizione degli enti locali 150 milioni per potenziare i centri estivi e contrastare la povertà educativa, non possiamo perdere questa occasione. In qualità di presidente dell'associazione "Un Fiume di..." sì è deciso quindi di dare completa disponibilità all'amministrazione al fine di valutare i progetti con lo scopo di collaborare in modo concreto, fornendo, altresì, anche un contributo economico dal fondo cassa della nostra associazione pari a cinquecento euro a sostegno delle iniziative».

Iniziativa sottoposta all'attenzione dell'amministrazione comunale affinché apra un dibattito avviando un confronto che possa rappresentare l'avvio di una collaborazione per la realizzazione di tutte le possibili iniziative a sostegno di famiglie e bambini.