E' stato tirato fuori poco fa dal carrello, alla presenza del medico legale, il cadavere trovato intorno alle 12 nel piazzale del supermercato Conad nel rione Di Vittorio a Ceccano. Confermato che, a differenza di quanto emerso in un primo momento, il corpo è quello di un uomo, sembrerebbe di età compresa tra i 40 e i 50 anni. Ancora nulla, invece, si conosce circa l'identità della vittima. Il corpo è stato quindi posizionato a terra per una prima ricognizione esterna. Il fatto, avvolto da un fitto mistero, ha sconvolto l'intera città, sconcertata da tale orrore. L'ipotesi più accreditata, al momento, resta quella dell'omicidio. Sono in corso indagini da parte dei carabinieri del comando provinciale, i quali stanno svolgendo i rilievi del caso. Sul posto anche scientifica e il magistrato a seguire la vicenda. Si attende, intanto, il trasferimento del corpo presso l'obitorio di Frosinone. 

Il corpo senza vita trovato in un carrello della spesa nel piazzale del supermercato Conad nel rione Di Vittorio è di un uomo e non di una donna, come invece trapelato nei primi concitati momenti. È questa la novità saliente degli ultimi minuti. La schiena rivolta verso l'alto e gli arti infilati nel carrello: questa la fotografia dell'orrore. Il cadavere è stato nascosto da vari teli ed una coperta, particolare che lascerebbe pensare che sia stato trasportato sul posto e quindi abbandonato nel carrello. Quest'ultima informazione supporta la tesi dell'omicidio consumato in un luogo diverso da quello del ritrovamento. Si tratta ovviamente di un'ipotesi ma al momento sembrerebbe quella più accreditata. Sul posto carabinieri, scientifica, investigatori ed inquirenti che stanno indagando a 360 gradi in tutti gli ambienti della città, città sconvolta per quanto accaduto e per il macabro ritrovamento che, lo ricordiamo, è avvenuto circa 2 ore fa ad opera di alcuni dipendenti di un centro medico adiacente al supermercato. Questi ultimi, uscendo dal posto di lavoro, hanno notato gocciare del sangue e hanno lanciato l'allarme. Immediatamente le forze dell'ordine si sono messe in moto. Al momento, la vittima non è stata ancora identificata.

di: La Redazione

Resta avvolto nel mistero il ritrovamento, avvenuto circa un'ora fa, di un cadavere dentro un carrello della spesa all'esterno del supermercato Conad, nel rione Di Vittorio a Ceccano (zona caratterizzata da numerosi 'insediamenti' popolari) . Il fatto ha destato clamore e la notizia si è subito diffusa in tutta la città suscitando sgomento ed una comprensibile ricerca di informazioni. Al momento, però, sui fatti vige il massimo riserbo. Sono poche le notizie trapelate e ancora non è stata identificata la vittima. Indagini in pieno corso. Sul posto carabinieri, magistratura e da poco anche la scientifica che sta effettuando i rilievi. L'unico particolare in più, finora appreso, è che ad accorgersi del corpo senza vita sarebbe stato il personale di un centro medico adiacente che avrebbe notato del sangue gocciolare dal carrello. Particolare che dà adito a diversi dubbi e letture dell'episodio è che il cadavere è stato nascosto con grande attenzione con teli, coperte e altro materiale, circostanza che può far pensare che la vittima sia stata portata sul posto e poi abbandonata appunto nel carrello. Ovviamente si tratta solo di una delle molteplici ipotesi su cui stanno lavorando investigatori ed inquirenti. Nessuna pista, al momento, è esclusa, compresa quella dell'omicidio.

SEGUONO AGGIORNAMENTI 

di: La Redazione

Sembrerebbe appartenere ad una donna, dalle prime informazioni trapelate, il cadavere trovato circa un'ora fa in un carrello della spesa vicino il supermercato Conad nel quartiere Di Vittorio a Ceccano. Indagini in corso. Sul posto sono presenti carabinieri, medico legale e magistrato. 

SEGUONO AGGIORNAMENTI 

di: La Redazione

Un cadavere di una persona, di cui ancora non sono note le generalità, è stato trovato poco fa dentro un carrello della spesa all'esterno del supermercato Conad nel rione Di Vittorio a Ceccano. Sul posto sono presenti i carabinieri che stanno effettuando i rilievi di rito per ricostruire l'accaduto.

SEGUONO AGGIORNAMENTI

di: La Redazione