Nel bilancio comunale occorre inserire anche i progetti a sostegno di famiglie e imprese. È la richiesta formulata dal consigliere comunale di minoranza Annalisa Paliotta e presentata in Comune.
«Un documento da valutare con attenzione e lucidità, nel rispetto del particolare momento di fragilità emotiva generale – ha affermato il consigliere e candidato sindaco di "Cambiamo Pontecorvo" - Eventuali atti di strabismo politico e amministrativo rischierebbero di rappresentare un sicuro danno per il futuro della nostra città». Tra le proposte presentate quella di una revisione della spesa preventivata per eventi e spettacoli, con la destinazione della stessa a progetti di sostegno economico per attività commerciali, piccole e medie imprese del territorio, famiglie, programmi per l'infanzia e per la risoluzione di problematiche relative alla didattica a distanza attualmente adottata per garantire la prosecuzione dell'anno scolastico in regime di sicurezza.

«Nella mia proposta ho richiamato l'attenzione sui bisogni dell'infanzia e delle istituzioni scolastiche - ha aggiunto - non solo chiedendo interventi mirati a ottimizzare le attività Dad, ma soffermandomi in particolare sull'esigenza primaria di ogni bambino: quella di poter giocare in spazi verdi, aree attrezzate, parchi comunali nella più totale sicurezza per la salute. Bisogna mettere a disposizione delle famiglie questi spazi di condivisione, adeguandoli alle misure in vigore per la gestione di questa fase di ripartenza. Una società sana - conclude - che non sia costretta alla rinuncia delle proprie abitudini ma riesca a viverle in modo nuovo senza sentirsi costretta alla reclusione, deve essere un obiettivo comune, tanto e quanto la piena ripartenza del nostro sistema economico».