Euforia e brindisi alla fine del lockdown. Ragazzi che hanno ripreso a vedersi e a gustarsi una birra insieme, lasciandole - come era abitudine anche prima - in ogni angolo. Campeggiano come segno della felicità di aver riprovato il gusto di vedersi: una sigaretta, una bibita alcolica e le risate oltre tono che inondano la zona. Tanti anche i ragazzini a spasso, i giovani hanno ripreso le loro "attività" e piazza Labriola resta la meta dello svago prediletta.

Non parliamo di droga, piccoli e medi carichi sono arrivati anche in quarantena, molti fermati dalle forze dell'ordine durante i continui controlli. Ma la roba, magari, era destinata ad altre categorie. E allora drink alla fase due ma anche alla maleducazione. Perché la città non può essere scambiata per una pattumiera e si può gioire senza gettare a terra . Sarà troppo faticoso raggiungere i cestini nel pieno delle forze giovanili. Film già visti, situazioni ricorrenti e inciviltà dalle generazioni che, un giorno, comporranno la società adulta. Intanto, l'azienda di raccolta rifiuti, di buon'ora, ha pensato a riportare decoro in centro