Prove generali di movida, urla e schiamazzi nella prima serata della fase 2: così non va.

Lunedì sera, con prolungamento fino a mezzanotte, lungo Via Vittorio Emanuele si sono riviste le scene che nessuno si augurava: gruppi di giovani, in preda ad eccessiva esuberanza, dimostravano sprezzo verso le norme che, se non rispettate, rischiano di far precipitare una situazione che merita attenzione.

Probabilmente il "cicchetto" e la birra serviti dai locali aperti, hanno contribuito a surriscaldare gli animi.
I residenti si sono rivolti stamattina al Comando Carabinieri, fidando nell'intervento degli uomini dell'Arma che, fin dall'inizio della pandemia, hanno dimostrato volontà e capacità più di qualsiasi altro.