L'imprenditore di Cervaro coinvolto nell'inchiesta sulle mascherine "a peso d'oro" è stato scarcerato: accolta la richiesta dei difensori (Coletta e Acampora) dei domiciliari. E anche la richiesta di giudizio immediato, la cui data dovrà essere ancora fissata.

Antonello Ieffi, l'imprenditore di Cervaro di 42 anni - lo ricordiamo - era stato arrestato dalla Guardia di Finanza per turbativa d'asta e inadempimento di contratti di pubbliche forniture relativi a un carico "d'oro" di mascherine provenienti dalla Cina.

Nell'interrogatorio di garanzia, che si era tenuto in modalità remota, il quarantaduenne - assistito dagli avvocati Andrea Coletta e Claudio Acampora - aveva spiegato con puntuali dettagli la sua posizione.
Questa mattina la decisione: Ieffi trascorrerà il periodo dei domiciliari nella casa paterna di Cervaro, in attesa che venga comunicata la fissazione del giudizio.