Anche oggi operai rocciatori al lavoro per mettere in sicurezza la strada provinciale per Canneto nel tratto che va dalla località Don Bosco al santuario, dopo che si è ravvisata la necessità di sganciare un grosso masso dal costone dal peso di 45 tonnellate. 

I lavori hanno approfittato dell'emergenza Covid-19 che ha vietato gli spostamenti tra i quali quello molto sentito dai fedeli e pellegrini presso il santuario della Madonna di Canneto. Ma stamattina finalmente i rocciatori sono riusciti a togliere il pericolo del masso utilizzando del materiale esplosivo.

Da domani e per tutta la settimana, da don Bosco a Canneto sarà vietato il transito automobilistico, pedonale e delle biciclette per consentire la bonifica di tutta l'area e il ripristino della sede stradale. Il divieto è esteso anche su tutto il costone ai pedoni.