Covid ancora in "libera circolazione", anche se in misura estremamente ridotta. Controlli continui e serrati da parte dei Carabinieri della Compagnia di Cassino per evitare la diffusione del contagio. E, di conseguenza, ancora guai per chi gira senza una adeguata motivazione. E' accaduto ieri: i militari della sezione Radiomobile hanno contestato a due persone la violazione amministrativa (ex D.L.19/2020 Covid-19): li hanno controllati a bordo di un'auto e alla domanda fatidica non hanno saputo fornire motivazioni valide sulla loro presenza. Non solo, uno dei due, diciannovenne di Cassino, è stato multato perché titolare di patente di guida conseguita da meno di un anno e circolava pure alla guida di un autoveicolo di potenza superiore a quella consentita. Inevitabile il ritiro della patente.

Altra sanzione per un uomo di 46 anni cassinate alla guida di un motociclo, senza patente di guida perché revocata, e pure sprovvisto della copertura assicurativa. Motorino sottoposto a sequestro. Foglio di via proposto alla Questura per la comminazione del provvedimento di rimpatrio dal comune di Cassino nei confronti di un ragazzo di 27 anni, residente nella Valle dei Santi, controllato a Cassino mentre "passeggiava" con atteggiamento sospetto intorno alle macchine parcheggiate alla stazione.