Torna l'incubo degli sversamenti inquinanti nei fiumi della valle. Ieri mattina alcuni pescatori hanno assistito, proprio sotto i loro occhi, allo scarico di una sostanza biancastra nelle acque del Fibreno. Hanno immediatamente avvertito di quanto stava accadendo.

Sul posto, in territorio di Broccostella, è arrivato il comandante della polizia provinciale Pietro D'Aguanno, seguito dai carabinieri forestali di Sora e dai tecnici dell'Arpa Lazio per i campionamenti. Sono state avvisate anche le guardie ittiche della Fipsas.

«In merito alla segnalazione di ieri mattina siamo in attesa dei risultati delle prime indagini che vengono effettuate dalle forze dell'ordine che sono state opportunamente allertate  - ha detto il sindaco Domenico Urbano - Restiamo in attesa di conoscere i risultati», ha concluso il primo cittadino.

Anche l'intera comunità che vive e lavora lungo il fiume Fibreno è in attesa di conoscere i risultati delle analisi sui campioni di acqua prelevati sul posto dai tecnici dell'Arpa. L'episodio segue quello dei giorni scorsi con sversamenti sospetti nel Liri.