Paura del contagio da Covid-19 ormai superata a Pastena, ma il sindaco Arturo Gnesi teme che la sicurezza di oggi possa portare a sottovalutare i rischi ancora esistenti e a trasgredire le norme. «La paura del contagio che nelle ultime settimane è stata determinante per evitare assembramenti e uscite di casa immotivate pare ormai superata - riflette Gnesi - Abbiamo assistito a un rigoroso adattamento alle norme emanate dal governo che ci ha portato ad avere una comunità indenne dal contagio da coronavirus. Ora la preponderante responsabilità è affiancata da atti di sottovalutazione del rischio e di trasgressione delle norme.

Non è raro notare mascherine abbassate mentre si fa la fila dinanzi ai negozi o si cammina nel centro storico, ma soprattutto sono sempre più frequenti le soste dinanzi ai bar e la consumazione di caffè e bevande all'aperto. Si formano gruppetti che rimangono a chiacchierare e benché questo rappresenti la cosa più normale e conviviale di una piccola comunità, al momento è tassativamente vietato e tutti i cittadini dovrebbero dare un contributo per favorire il pieno ritorno alla normalità. Fa rabbia sapere che ci sono famiglie sacrificate dentro casa con i figli per evitare guai e chi non raramente gironzola in piazza senza mascherina e brinda con un aperitivo. Tutto questo non si può ancora fare, ma con alcuni dirlo e ridirlo è tempo perso».