Quattro pusher si sono imbattuti nella rete dei controlli dei Finanzieri del Comando Provinciale di Roma – tra Guidonia Montecelio e Fonte Nuova volti a verificare l'osservanza delle misure di contenimento del contagio da Covid-19.

Le Fiamme Gialle del Gruppo di Tivoli, nella zona industriale di Guidonia, hanno fermato due persone di 34 e 81 anni che, senza alcuna autocertificazione, viaggiavano su un'autovettura al cui interno sono stati rinvenuti un panetto di hashish e 34 dosi di cocaina, queste ultime nascoste all'interno di due boccette di medicinali scovate sotto il sedile del passeggero.

A Tor Lupara, frazione di Fonte Nuova, l'attenzione di una pattuglia impegnata nella perlustrazione del territorio è stata attirata dalla manovra repentina di un furgone, nella cui cabina due uomini di 41 e 69 anni trasportavano oltre 10 chili di hashish, che avrebbe fruttato sulle piazze di spaccio circa 50.000 euro.

I due sono stati associati alla casa circondariale di Rebibbia, mentre i soggetti fermati a Guidonia Montecelio sono stati condotti agli arresti domiciliari nella loro abitazione, su disposizione della Procura della Repubblica di Tivoli.

Tutti dovranno ora rispondere del reato di detenzione di droga ai fini di spaccio. In aggiunta, ai quattro soggetti è stata contestata l'inosservanza del divieto di spostamento in assenza di valide motivazioni.