Stessa tecnica, stessa auto scura. Forse un'Audi.
Questa volta, però, diversamente dal colpo messo a segno pochi giorni fa ad Aquino, ai ladri è andata male.
L'allarme scattato nell'immediatezza ha messo subito in allerta i malviventi, che hanno comunque tentato di entrare nell'attività ma dai balconi i residenti hanno fatto la loro parte: la banda, ormai allo scoperto, ha battuto la ritirata.

E una volta sull'auto, si è dileguata. Immediato l'arrivo, intorno alle 4 della notte, dei militari della Compagnia di Cassino agli ordini del capitano Ivan Mastromanno che hanno raccolto le preziose informazioni fornite dai residenti e hanno avviato le indagini: l'allarme ha letteralmente buttato giù dal letto i cittadini che abitano a pochi metri dall'attività.

Non si può escludere visti i recenti precedenti di Aquino e Atina che possa trattarsi dello stesso gruppo "specializzato" in tabacchi e gratta e vinci: l'assalto ai tabacchi nelle ultime settimane sembrerebbe essere aumentato, complice anche la chiusura di molte altre attività. E la speranza per i malviventi di racimolare, dunque, un degno bottino.

Ad Aquino, con un colpo durato solo sei minuti, i malviventi sono riusciti a portare via ben oltre 15.000 euro.