Il dirigente del Commissariato di Cassino, il dottor Raffaele Mascia, guida dell'importante presidio di legalità della città martire, ha ricevuto un'importante promozione con la nomina di primo dirigente della Polizia di Stato. Promozioni in questura anche per il dottor Giovanni Nunzio Trabunella e per il dottor Paolo Gennaccaro. La comunicazione è arrivata dopo la riunione del consiglio di amministrazione della Polizia di Stato per decidere in merito alle promozioni dei propri funzionari. All'esito della seduta sono stati resi noti i nominativi dei dirigenti della Polizia di Stato che per il loro impegno e le loro capacità sono stati considerati meritevoli di ottenere l'avanzamento.

Il prestigioso incarico conferito al dottor Raffaele Mascia è arrivato a quasi due anni dall'arrivo a Cassino, dove ha gestito situazioni complesse e ha portato avanti indagini complesse e delicate (ricordiamo, solo per fare un esempio, l'indagine sui maltrattamenti nell'asilo "lager" o quella sulla presunta mala gestione delle coop, in perfetta sinergia con la finanza) affrontando tutte le sfide di un territorio complesso, a un passo dalla Campania e dalla Capitale, da sempre nel mirino della criminalità, anche organizzata. E ora anche la non facile situazione legata all'emergenza sanitaria.

Proveniente dal Commissariato di Alassio, dove era arrivato nel 2013,laureato in Giurisprudenza, è originario della provincia di Caserta, con una lunga esperienza in Liguria, tra Genova, Imperia, Savona. Nel 2011 è alla Direzione Investigativa Antimafia del capoluogo ligure mentre ad Imperia è a capo della Squadra Mobile, incarico questo ricoperto anche nel biennio 2000 – 2002 a Viterbo. Da giugno del 2018 è a Cassino, dove è stato promosso per la sua gestione, capacità organizzativa e per le operazioni svolte.