Chiara Boni e Simone Turriziani, lei di Supino, lui originario di Frosinone, sono diventati marito e moglie, con tutte le precauzioni del caso.

A sposarli ieri mattina nella sala consiliare del Comune il sindaco Gianfranco Barletta. Presenti due testimoni, Dafne Corsi per la sposa e Daniele Turriziani per lo sposo. Tutti rigorosamente con le mascherine e
mantenendo la distanza. Ma l'amore, come ha sottolineato anche il primo cittadino, vince su tutto. E così, anche se il Covid-19 ha fermato i festeggiamenti con amici e parenti, il desiderio di pronunciare il loro "sì" è stato più forte di tutto.

Diciassette anni di amore per Chiara e Simone,
che dopo il loro sogno coronato adesso attendono l'arrivo del frutto del loro amore, la piccola Shanti. Ai neo sposi gli auguri anche del sindaco Barletta. «Con immenso piacere ho unito in matrimonio Chiara e Simone. In un momento di grande difficoltà come quello che stiamo vivendo, un segnale di speranza. A nome di tutta la comunità auguri per una lunga e felice vita insieme». Felicitazioni dalla nostra redazione.