Ordinanza di sgombero per i 91 profughi di via Vaglie. Il sindaco D'Alessandro ha firmato il provvedimento nella tardissima serata di ieri mentre stamattina è stata notificata alla cooperativa che gestisce il servizio. Per l'amministrazione manca innanzitutto il certificato si agibilità/abitabilità insieme al certificato di conformità per gli impianti elettrici e idrici. Non sono soddisfatti neppure i requisiti minimi della superficie abitabile e delle superfici minime in ordine alla destinazione d'uso dei locali. Dunque, gli immigrati non possono assolutamente stare in quei locali per problemi di vivibilità e di tutela della salute. Per l'amministrazione è un atto necessario in difesa delle regole che vanno assolutamente rispettate. La cooperativa che gestisce gli stranieri ora ha 48 ore di tempo per provvedere ad un'altra sistemazione.