Il Cassino si congeda dal 2016 come doveva: con la vittoria. La zampata con cui Giglio (e sono 13 gol in campionato) ha steso il pericolante Racing conferma gli uomini di mister Ezio Castellucci al comando della classifica a +6 e +7 rispettivamente dal duo Colleferro e Vis Artena che continua a nutrire sogni di vetta.
L’anno prossimo si riaprirà con un delicatissimo scontro al vertice, il Cassino sarà atteso proprio a Colleferro per difendere, e possibilmente allungare, le distanze dai rossoneri. L’impegno col Racing è stato più complesso di quanto poteva sembrare guardando la classifica: dopo aver dominato il primo tempo, Mercurio e compagni, hanno abbassato un po’ la guardia facendo prender coraggio alla formazione romana, apparsa più determinata nella ripresa, e capace di far paura ad una prima della classe che ha tirato in remi in barca troppo presto. Un Cassino che ha peccato un po’ di cinismo dovendo mettere al sicuro la sfida proprio per non dare certezze agli ospiti che qualcosa in più rispetto ai primi quarantacinque minuti la combinavano.
Ma dopo tutto, per andare in vacanza felici servivano 3 punti e sono arrivati. «La vittoria era fondamentale, è stato forse il secondo tempo più brutto che abbiamo giocato in questo campionato - fa saggia autocritica il capocannoniere del girone B, Antonio Giglio - ma l’importante è stato portare a casa i 3 punti per presentarci alla ripresa del campionato nello scontro diretto col Colleferro con un cuscinetto che ci distanzi, il che è sempre meglio. Ci recheremo in terra romana per vincere, sia chiaro. Comunque questi 3 punti ci regalano un pizzico di tranquillità in più nell’affrontare il big match post natalizio. Domenica scorsa abbiamo creato diverse occasioni da gol andando in vantaggio praticamente da subito, nella ripresa, invece, ci siamo abbassati troppo e il Racing ha preso coraggio mettendoci un po’ in difficoltà coi due-tre buoni elementi che hanno in squadra, ma alla fine l’abbiamo sfangata».
Il ruolino di marcia delle festività in casa cassinate impone lavoro anche questa settimana prima dello sciogliete le righe natalizio: solo il 23 cominceranno le vacanze per i biancazzurri che si protrarranno fino al 28 dicembre dove la sagoma del Colleferro sarà più definita. E sotto l’albero cosa mette Giglio? «Spero di poter fare il regalo più grosso a maggio con la Serie D - afferma ancora il numero 9 cassinate - fino ad ora ci siamo resi autori di un notevolissimo torneo e dobbiamo continuare su questa strada. Un successo sul Colleferro? Faremo di tutto per conseguirlo ma anche in quel caso ci sarebbe ancora un girone per da giocare. È presto per tirare somme - avverte il bomber che poi afferma ancora - certo, 9 punti sarebbero tanti. Comunque non trascurerei neanche l’Artena che continua a macinare vittorie. Ad ogni modo approfitteremo di un po’ di giorni di vacanza per ricaricare le batterie ed affrontare al meglio le sfide del nuovo anno. Approfitto per fare un augurio alla società, ai compagni e a tutta la piazza auspicando che continui a starci vicino come ha fatto fino ad ora. Si è dimostrata essere coi fatti il dodicesimo uomo in campo che sa darci la giusta spinta».