Manca una colonnina fissa dell'Arpa che monitori in tempo reale l'inquinamento. I consiglieri Loreto Marcelli e Fabrizio Pintori, il primo consigliere regionale e l'altro consigliere comunale, sottolineano la carenza di dati ufficiali legati alla qualità dell'aria in città.

«La popolazione residente nell'area salirebbe a circa 50.000 abitanti se si considerasse il comprensorio formato dai comuni di Sora, Castelliri, Broccostella, Arpino ed Isola del Liri come un unico nucleo urbano, il quale, tra l'altro, è caratterizzato dalla presenza di attività produttive di rilievo - scrivono i due esponenti del M5s in una nota - Si ritiene indispensabile la realizzazione di una rete composta da varie centraline, distribuite in più punti del territorio comunale, per monitorare la concentrazione delle polveri sottili, al fine di poter adottare tempestivamente le misure adeguate a tutela della salute dei cittadini e dell'ambiente».

Per tali motivi, nei giorni scorsi il portavoce M5s alla Pisana, Loreto Marcelli, ha chiesto ufficialmente al direttore generale dell'Arpa Lazio di installare a Sora una centralina fissa. Contemporaneamente il portavoce cittadino Fabrizio Pintori ha depositato un ordine del giorno per esortare il Comune a rivolgere all'Arpa un'analoga richiesta, a supporto di quella avanzata da Marcelli. «Con l'installazione della centralina fissa dell'Arpa in aggiunta a quella privata già presente sul territorio e alle altre due private in arrivo si otterrebbe una rete di rilevamento, la cui realizzazione non può più essere rimandata», concludono i due grillini.