Arriva il Patto di inclusione sociale anche a Isola del Liri: a renderlo noto è l'ente comunale che nei giorni scorsi ha diramato un avviso a firma del primo cittadino Massimiliano Quadrini.
Stando alle informazioni contenute nel documento e indirizzate ai beneficiari del reddito di cittadinanza, si legge che già da stamani, e nei prossimi giorni, questi ultimi si vedranno quindi contattare dagli uffici preposti per concordare un appuntamento nella sede dei servizi sociali.

Un atto fondamentale per tutti coloro che vogliono continuare a usufruire della misura governativa di contrasto alla povertà, avviando la selezione che dovrà concludersi con l'approvazione dei Puc "Progetti utili alla collettività". Si tratta, in pratica, dei cosiddetti lavori socialmente utili: a fronte del sussidio percepito, non si attenderà più di ricevere le famose tre chiamate di lavoro, ma si inizia a offrire la propria prestazione in un percorso di inserimento lavorativo volto a svolgere mansioni che vadano a favore della comunità cittadina. Un obbligo, questo, al quale non ci si può sottrarre. Resta inteso, però, che i Puc che saranno attivati non potranno sostituire il personale impiegato alle dipendenze dell'ente di via San Giuseppe, bensì lo coadiuveranno nella normale attività lavorativa.