In occasione della giornata mondiale contro il cancro l'ex consigliere comunale Carmine Di Mambro, noto per la sua grande battaglia in difesa e a tutela dei malati oncologici, ha organizzato un pomeriggio speciale dedicato a tutti. L'appuntamento è per martedì 4 febbraio in piazza Labriola alle 15.30, ci saranno dei momenti ludici ma anche di confronto con flash mob, rappresentazioni teatrali, esibizioni musicali e tanto altro.

Sicuramente una manifestazione non può cancellare quella che è considerata la malattia del secolo ma rappresenta un'occasione di condivisione e di confronto, un momento per chi combatte la malattia giorno dopo giorno, per i familiari che sostengono un caro e per tutte le persone che nella vita hanno dovuto o devono fare i conti con il cancro.

«Sono consapevole che un pomeriggio non cambi tutta la vita ma non posso e non voglio arrendermi, è giusto fare e agire  - spiega Di Mambro . Sensibilizzare, spiegare e capire se si può fare di più, in base alle esigenze e alle difficoltà. Il cancro non è solo una diagnosi o una sentenza di morte è una parola».

Agguerrito più che mai Carmine Di Mambro continua a portare avanti questa battaglia per il territorio. Non basta assistenza sanitaria, c'è bisogno di tanto altro per i malati e non solo. La possibilità di fare sport, di trascorrere tempo di qualità con chi si ama, supporto psicologico e tutto questo senza essere costretti a mettersi in auto e fare chilometri verso strutture lontane. Il cancro sembra colpire sempre più persone e, purtroppo, neanche tra adulti e bambini.
Per loro e per assicurare un futuro migliore è necessario investire nella ricerca e rispettare l'ambiente nel quale viviamo, l'aria che respiriamo e la terra che ci nutre con i suoi frutti».
Il 4 febbraio tutti in piazza Labriola «perché  - conclude Di Mambro - voglio continuare a sognare»