Registro tumori: ora a Castro è realtà, lo ha annunciato il neo assessore Roberto Peronti. «Il Consiglio comunale ha approvato la mozione per l'istituzione del registro e del regolamento comunale tumori e per un sollecito alla Asl di Frosinone, per il tramite della Regione Lazio, affinché attivi in via definitiva e funzionale il relativo registro provinciale presso la Asl di competenza», queste le sue parole.

Peronti poi prosegue: «È una battaglia di civiltà, da affrontare senza indugi e senza alcuna forma di speculazione, per sapere, con dati alla mano, cosa succede sul nostro territorio, attraversato anche dal preoccupante stato del fiume Sacco, in attesa che sia veramente attivato e funzionante il registro provinciale presso la ASL».

Come si sa, anche Castro dei Volsci è stata interessata notevolmente dai recenti accadimenti di natura ambientale, sfociati del resto con l'individuazione delle possibili responsabilità in ordine allo scarico nel fiume dei materiali inquinanti. A tal riguardo l'assessore ribadisce che «continuiamo a parlare della Valle del Sacco e dei suoi problemi, continuiamo a tenere la testa alta e a sensibilizzare chi di dovere a occuparsene al più presto, senza far finta nulla».

Alla stregua di una dichiarazione di intenti, infatti, egli specifica che: «Dopo le opportune e giuste iniziative intraprese dall'amministrazione comunale per l'inquinamento e per fare chiarezza sui terreni interdetti lungo le sponde del fiume Sacco, su iniziativa del vice sindaco Leonardo Ambrosi, continuiamo a tenere alta l'attenzione senza attendere la prossima catastrofe e cerchiamo di avere dati concreti per capire, se alcune patologie sono nella norma o eccessivamente alte. Insomma facciamoci sentire e non abituiamoci al silenzio e all'indifferenza».