Un pezzo di Cervaro arriva a Piazza Affari. Il produttore cinematografico cassinate, Andrea Iervolino, che di recente si è guadagnato la copertina della nota rivista "RollingStone", è pronto a scalare la Borsa di Milano dedicato alle piccole e medie imprese ad alto potenziale di crescita. Così, dopo aver portato per la prima volta in assoluto un papa sul grande schermo, per un film di beneficenza "Beyond the Sun" (dove papa Francesco appare nel ruolo di se stesso), Iervolino tenta una nuova avventura. Quotare le proprie idee e i suoi prodotti cinematografici a Piazza Affari.

Ed è pronto a farlo con le sue idee e i suoi film attraverso la Iervolino Entertainment, società specializzata nella produzione di contenuti cinematografici e televisivi rivolti al mercato internazionale: non solo formati tradizionali (cinema) ma anche a web e short content (smartphone e mobile). Iervolino è un visionario del settore, capace anche di creare una nuova piattaforma rivoluzionaria per la visione di film "TaTaTu" basata sul blockchain (criptovaluta) che intreccia l'attività dei social media con la visione di intrattenimento, per la quale ha già arruolato Johnny Depp e insieme produrranno nuovi contenuti digitali e per il cinema. Attraverso "TaTaTu", in pratica, gli utenti sono premiati guardando film, serie tv e altri contenuti ricevendo anche ricompense aggiuntive condividendoli con i loro amici.

In continuo movimento
All'orizzonte ancora una nuova sfida per il produttore originario di Cervaro, in costante movimento. «Abbiamo avviato il processo di quotazione in Borsa -ha spiegato il produttore Iervolino al "Sole 24Ore-" per raccogliere risorse e finanziare nuovi investimenti, con l'obiettivo di creare produzioni innovative, acquisire proprietà intellettuali di alto livello, potenziare la web tv e sviluppare nuove serie di short content, che ben si adattano all'uso sempre maggiore dei telefonini e al pubblico più giovane. Grazie alle nuove risorse, inoltre, incrementeremo ha concluso il noto produttore cassinate il valore delle nostre produzioni con attori, sceneggiatori e registri di primo piano».