<In merito alle notizie di stampa e alla presa di posizione del Movimento 5 stelle, credo sia doveroso precisare che la legge regionale che istituisce e finanzia l'Hub per la gestione di situazioni di emergenza sanitaria è stata impugnata dal governo, non dalla Consulta, che ad oggi non si è espressa e conoscendo i tempi non lo farà prima di un anno e mezzo.>, inizia così il suo intervento il consigliere di minoranza Sandra Tagliaboschi.
<Le risorse con cui è stato finanziato l'Hub sono Regionali e il ricorso del governo si basa sulla sfera delle competenze e non sul merito della questione. Vista la grande partecipazione popolare e il fatto che tutte le forze politiche presenti in Consiglio regionale hanno inteso dare un segnale forte e immediato per potenziare l'offerta sanitaria sul territorio di Anagni, intervenendo con un emendamento al bilancio presentato dal capogruppo del Pd Mauro Buschini, in modo da rendere tutte le forze politiche partecipi di questa importante iniziativa.
Nessuno avrebbe mai immaginato che il governo formato dagli stessi partiti che ad Anagni e alla Regione si battono per potenziare la Sanità del territorio avrebbero impugnato la legge. Anzi, la speranza era che in sede di approvazione della legge di bilancio statale, qualche parlamentare molto attivo in estate durante le manifestazioni a sostegno del potenziamento della sanità, avesse pensato di presentare un emendamento per aumentare le risorse per il nostro territorio.  Evidentemente le priorità erano altre. Come detto in assemblea pubblica di fronte alla Città, domani la delegazione di Anagni con il sindaco chiederà alla Regione di andare avanti, anche contro il governo, sugli impegni presi per Anagni sulla sanità. Chiederemo al Presidente Zingaretti in qualità di commissario ad acta di riproporre la misura, sperando che stavolta il governo , 5 Stelle - Lega, non continui a boicottare il lavoro e gli impegni della Regione per Anagni>.