Un programma di Screening omogeneo per la depressione perinatale, posti letti dedicati alle donne in gravidanza e nel post partum, interventi mirati alla relazione madre-bambino da effettuare nei periodi di degenza, sono queste le urgenze rilevate dallo studio dell'Osservatorio Multicentrico per la Depressione Perinatale (OMDP). Le priorità sono state illustrate dalle tre donne psichiatre, fondatrici dell'Osservatorio, oggi in audizione Sanità.

L'incontro di oggi è propedeutico alla realizzazione di un modello che in via sperimentale, potrebbe realizzarsi presso il Policlinico di Tor Vergata (già partner dell'Osserva torio assieme al Policlinico Umberto I e il Sant'Andrea), per poi essere replicato su tutto il territorio del Lazio, ma anche a livello nazionale, visto che – secondo lo studio dell'Osservatorio in Italia ne esiste solo uno, a Bolzano. La dottoressa Franca Aceti (Società italiana Psichiatri, sezione Lazio) ha illustrato i dati: "la depressione perinatale è un'epidemia che colpisce il 10 20% delle madri.