Domenica 10 marzo, l'Avis di Paliano, Associazione Volontari Italiani del Sangue, ha festeggiato i suoi primi 25 anni e la ricorrenza è stata anche l'occasione per suggellare il gemellaggio con le Avis dei comuni di Vallecorsa e Teano. Presenti alla cerimonia il Sindaco Domenico Alfieri e il consiglierecon delega alla Sanità Maria Grazia D'Aquino, insieme ai sindaci Alfredo D'Andrea di Teano e Michele Antoniani di Vallecorsa e i rispettivi presidenti avesini. Ad aprire la cerimonia le parole commosse di Antonella Rosina, presidente dell'Avis di Paliano, che ha esordito ricordando gli scomparsi Ugo Fioramonti, da cui prende il nome la sezione Avis locale, e il dott. Augusto Pede per il sostegno costante all'associazione: «Questa associazione nacque quasi per caso, grazie ad Antonio Collalto che ne fu il primo presidente, ma negli anni è cresciuta considerevolmente in numero di donatori ma anche nella sua struttura e negli strumenti in dotazione grazie all'amministrazione comunale, che ha sempre appoggiato i nostri progetti, e grazie ai preziosi contributi del Credito Cooperativo».

Mentre venivano scambiati i doni di rito, il sindaco Alfieri ha dichiarato: «L'Avis è un valore aggiunto per la nostra città, perché ne migliora la qualità della vita. In questa giornata, dove è possible fare il punto sul lungo pezzo di strada fin qui condiviso, già si intravedono i buoni propositi per il futuro cui la sezione palianese sicuramente riuscirà a raggiungere. Noi come amministratori non possiamo far altro che sostenerla, perché il mondo del volontariato è ormai diventato un pilastro su cui la società si fonda e di cui ne ha grande bisogno. Un grande augurio dunque per questa ricorrenza e grazie all'Avis e a tutti i suoi donatori».
Il consigliere D'Aquino: «Conosciamo tutti le finalità dell'Avis e l'importanza del donare, un gesto semplice per chi lo fa e importante per chi ne beneficia. Donare sangue significa salvare la vita, donare un patrimonio collettivo di cui chiunque può fare uso. Con questa premessa è doveroso ringraziare il presidente Antonella Rosina e tutti i soci per il lavoro che svolgono e naturalmente tutti i donatori avesini».
Alla fine della cerimonia, accompagnati dalla Banda Musicale "Città di Paliano", i sindaci e i presidenti Avis, insieme ai labari delle altre associazioni, hanno reso omaggio con le corone d'alloro ai monumenti ai Caduti, ed è stata scoperta la nuova targa identificativa del "Largo dei Donatori" in viale dei Bastioni.