L'orgoglio della città e della sua scuola: il giovane studente sorano Adriano Belfiore, del liceo classico "Vincenzo Simoncelli", negli Usa per partecipare a un'importante simulazione, durante la quale ha rappresentato il Bhutan nell'ambito di un dibattito sul disarmo nucleare. Ogni anno si svolge a New York il "Global citizens model united", una simulazione di grande prestigio e valore che si svolge nella sede delle Nazioni Unite, coordinata in Italia da United Network, il più grande ente italiano attivo nell'organizzazione di percorsi didattici di alta formazione, realizzati in collaborazione e con il sostegno di diversi enti pubblici e istituzioni nonché in partnership con organizzazioni internazionali.

Annualmente United Network seleziona a livello nazionale giovani motivati e capaci che sono interessati ai temi della diplomazia e delle dinamiche internazionali e che abbiano padronanza della lingua inglese. Dal 26 febbraio al 2 marzo scorsi studenti provenienti da tutto il mondo sono stati impegnati in una simulazione interamente tenuta in inglese, in cui ciascuno di loro ha rappresentato un Paese e, proprio come accade nelle conferenze Onu, ha sostenuto i suoi gli interessi in un dibattito su temi caldi dell'attualità.

La partecipazione dello studente sorano ha richiesto un accurato lavoro propedeutico, in quanto il giovane ambasciatore ha dovuto documentarsi sulla storia, sull'economia e sugli orientamenti diplomatici internazionali del Paese asiatico che è stato chiamato a rappresentare, elaborando un dossier che ha poi presentato ai delegati provenienti da tutto il mondo.